Il tempo di Giacomo Pini

Copertina in lavorazione

Autore Giacomo Pini
Titolo Il Tempo Della Tua vita
Editore Ibiskos Editrice Risolo
Genere Narrativa
Pagine 340
Pagina facebook
In uscita a Dicembre

.

Ciao Giacomo, e benvenuto a Scrivo perché: il blog che oggi, con te, prende il via a tutti gli effetti!

È un onore aprire questa serie di interviste. L’idea mi è piaciuta da subito e devo ammettere che sono emozionato di innagurare questa cosa.

Sei nato a Firenze, ma ormai da un bel po’ di anni vivi a Empoli. Quale delle due città ti ha più ispirato il romanzo che ci presenti?

Sicuramente Empoli… è una cittadina più a misura di uomo anche se offre ben poco. Forse è proprio per questo che ho incominciato a scrivere. Se abitassi ancora in una città come Firenze, forse, non avrei mai scoperto la scrittura.

I protagonisti de Il tempo della tua vita sono Fede, una quasi trentenne incapace di dimostrare affetto e addirittura di amare, e Mattia, che cercherà di renderla più matura. Come si sviluppa la storia dei due e, quindi, il romanzo?

Il romanzo è composto da vari personaggi, anche se indubbiamente i protagonisti sono Fede e Mattia. Inizialmente i due sono amici, lavorano entrambi in una libreria, alla Holden, ma è chiaro che Mattia ha un certo trasporto verso la sua collega, prova un sentimento che non riesce e non può espirmere. Cerca così di colmare questo suo bisogno di chiarezza nei suoi confronti prendendosi cura di lei in tutto e per tutto, nascondendosi dietro un fattore forse più “materiale” anziché spirituale o sentimentale. Federica, contrariamente a Mattia, non riesce proprio a capire che tipo di sentimenti prova nei confronti dell’altro. Suppone delle cose, sente e precepisce un forte bisogno di lui, ma preferisce scappare dalle sue stesse emozioni… risulta più semplice per lei. Lei è una che scappa molto, come capita a molti di noi quotidianamente del resto, quindi in tutto il romanzo si vedrà un certo cambiamento in lei, cambiamento che la porterà a capire che tutto è sotto i propri occhi e a cercare di non scappare più dalle cose che reputa “difficili”.

Da quando hai iniziato a scriverlo a quando sei riuscito a pubblicarlo ti sei sempre divertito o alcune fasi del lavoro, come la revisione o la ricerca dell’editore, ti hanno quasi spinto ad abbandonare l’impresa?

Poco dopo la metà ho avuto la voglia di abbandonare l’idea, ma è stato solo un pensiero di qualche giorno.

Sei soddisfatto del risultato?

Molto soddisfatto…. Ti dico la verità, credo sia impossibile arrivare sicuri a mettere il punto finale, ma sono felice del lavoro fatto.

Perché chi non ti conosce dovrebbe leggere il tuo romanzo?

Eh… questa è una domanda difficile… quindi cerco di risponderti nella maniera più semplice che conosco: forse perchè nel mio libro, ogni lettore, si può identificare in uno dei personaggi, può leggere cose che vive o che ha vissuto. Identificarsi e immedesimarsi nel racconto!

A parte scrivere, cosa altro fai nella vita?

Lavoro, lavoro molto… questa cosa mi porta via gran parte del tempo. Per il resto le cose che fanno più o meno tutti: adoro il cinema, andare ai concerti, ascoltare musica, uscire con gli amici… cose così.

E come hai scoperto che scrivere era la tua vera passione?

Qualche anno fa, per caso, chattando con gli amici.

Passione nata per puro caso quindi. Fatto sta che sei riuscito a pubblicare. Ti senti uno scrittore? Cosa significa per te essere scrittori oggi?

Assolutamente no, non mi sento minimamente uno scrittore, anzi, ogni volta che mi evidenziano come l’autore de Il Tempo Della Tua Vita mi drizzano i capelli. Io sono semplicemente uno che è riuscito a mettere su carta una storia, delle emozioni e dei fatti. Essere uno scrittore oggi è un concetto astratto, difficile da etichettare. Sono più le persone che scrivono che quelle che leggono, quindi credo che essere scrittori oggi voglia dire saper mettere su carta le propire idee… saper comunicare un qualcosa che si ha voglia di comunicare… Il saperlo fare o meno è un’altra cosa.

Hai dei modelli letterari?

No, non direi… trovo interesante “quasi” tutta la letteratura… ma non ho un modello ben preciso!

Be’, il tempo è volato e l’intervista si avvicina alla conclusione. Ti ringrazio ancora per essere stato il primo a prendere parte a questa iniziativa ed esserti fidato a scatola chiusa del lavoro che il blog ha intenzione di svolgere!

È sempre bello vedere iniziative come queste… non se ne vedono molte. Una cosa così ti dà la possibilità di arrivare a dei lettori che a cose normali sarebbe difficilissimo arrivare! Questo blog farà strada, ne sono certo. Spero di poter leggere grandi cose su di voi e seguirò certamente con grande interesse ogni intervista che pubblicherete!! Sono stato onoratissimo di essere il primo… grazie, grazie mille!!

Ti lascio con l’ultima domanda, che a questo punto non può mancare: Perché scrivi?

Scrivo perché per me è liberatorio oltre che incredibilmente bello. Lo faccio perché in questo modo ho la possibilità di poter rivivere alcuni fatti della vita, di modificarli, di migliorarli o anche semplicemente di peggiorarli a mio piacimento. Scrivo per arrivare anche alle persone, in questo modo riesco a esprimere cose, concetti e sensazioni che a voce, forse, non sarei in grado di dire. Non ho la pretesa di saperlo fare bene, anzi, non mi reputo neppure uno scrittore, ma è stupendo quando chi mi legge si identifica in ciò che ho composto. È gratificante. È bello vedere gli occhi delle persone emozionarsi per ciò che hanno letto in un mio romanzo. Mi fa capire che in un modo o in un altro, ogni cosa che quotidianamente si vive, è uguale un po’ per tutti.

[intervista a cura di Antonio Schiena]

Annunci

2 thoughts on “Il tempo di Giacomo Pini

  1. Barbara ha detto:

    grazie per l’intervista a Giacomo, abbiamo messo anche sul nostro blog http://www.ibiskoseditricerisolo.it ! Buon lavoro

  2. Nicole Londino ha detto:

    Fantastica prima intervista… E infatti mi avete incuriosita sul libro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...